Google Pixel 3A: recensione, caratteristiche e specifiche tecniche

Google Pixel 3A: recensione, caratteristiche e specifiche tecniche

Agosto 1, 2019 0 Di Aldo

Ormai anche la famiglia Google si è gettata prepotentemente nella creazione e ideazioni di smartphone di ultima generazione. Andiamo quindi a vedere il nuovo Google Pixel 3a nelle sue specifiche tecniche e una sorprendente fotocamera.

Caratteristiche del Google Pixel 3A


Il Google Pixel 3a è uno smartphone. E questo lo sapevate già (forse). Il sistema operativo non poteva che essere un Android 9.0. Andiamo a vedere il display. E lo vediamo anche piuttosto bene, 5.6 pollici (meno di un iPhone XS) e una risoluzione di 2220×1080 pixel, di gran lunga superiore all’ultimo modello di casa Cupertino. Assolutamente non male.

Ormai si considera anche il peso nel giorno d’oggi. Siamo sui 150 grammi, grammo più, grammo meno. Il tasto di sblocco/blocco/accensione è nella parte destra dello schermo e lo si può notare grazie a una particolare colorazione arancione. Non c’è dubbio che sia rivolto ad un pubblico più giovanile.

La fotocamera dello smartphone


Il vero punto di forza di questo smartphone è la fotocamera. Si tratta di una ottima fotocamera da 12.2 megapixel: si potranno scattare foto con una risoluzione di 4033×3025 pixel. Non meno interessante la funzione video in 4K alla risoluzione di 3840×2160 pixel.

Se ci troviamo in condizioni di estrema luminosità oppure di notte, la fotocamera riesce a soddisfare l’utente in maniera ottima. C’è bisogno di zoom? No problem: l’algoritmo fotografico di Google (vero gioiello di questo Google Pixel 3a) ridisegna e gestisce benissimo i dettagli in maniera egregia.

Uno dei problemi degli ultimi smartphone in termini di fotografici è la fotografia di notte. È presente la “modalità notte” in cui l’utente viene guidato passo passo per realizzare una foto ottima e molto bilanciato. Indubbiamente, gli scatti ottenuti in notturna non hanno nulla da invidiare ai competitors e dai top di gamma del settore.

Uno dei punti meno positivi è il design. Inutile fare confronti con un iPhone, forse Google ha deciso di puntare meno sull’estetica. Non sono tanto le doppie finiture liscia e opache sul retro, quanto i bordi piuttosto grandi, rotondi e ingombranti. Ma chi siamo noi per giudicare i gusti se questi piacciono?

Processore e batteria


Lo smartphone presenta una componente SoC Snapdragon 670 di Qualcomm realizzato con processo produttivo a 10nm. Il processore è un octa-core, di cui i sei Kryo 360 Silver viaggiano al massimo a 1,7 GHz. Da considerare la memoria RAM, limitata a 4 GB mentre quella fisica è di 64 GB. 

Questione Batteria: utilizzando il cellulare con media intensità dalle 7 del mattino, si arriva abbastanza alle 22 con un circa 20-25% di carica. Il Google Pixel 3a presenta una batteria da 3000mAH che non supporta però la ricarica wireless. Piccola curiosità: volete ascoltare la radio nello smartphone? Non potrete: questo non ha la funzione Radio FM.

Conclusione


Non c’è dubbio nell’affermare che siamo di fronte ad un buonissimo dispositivo anche in base al costo. Il prezzo di listino è di 399 euro, non certo un prezzo elevato dato che parliamo di uno smartphone di fascia media. Si paga la Google camera che stravince rispetto ai vari dispositivi simili. Se si cerca un telefono che faccia delle ottime foto, è perfetto. Forse può avere qualche lacuna a lungo termine per supportare un aggiornamento di software Android 10.0, ma si tratta di un buonissimo dispositivo che ci sentiamo di consigliare.